Bando Isi INAIL 2023

Nel contesto normativo italiano, la sicurezza e la salute sul lavoro sono temi di fondamentale importanza, non solo per garantire il benessere dei lavoratori, ma anche per promuovere la sostenibilità e l’efficienza delle imprese. In questo quadro, il Bando ISI 2023, emanato dall’INAIL in ottemperanza alle disposizioni legislative vigenti, si configura come un’importante opportunità per le imprese italiane, mirando a finanziare investimenti finalizzati al miglioramento delle condizioni lavorative e alla riduzione dei rischi in ambito lavorativo.

Obiettivi del Bando ISI 2023

L’obiettivo primario del Bando ISI 2023 è duplice: da un lato, incentivare le imprese a implementare progetti volti al miglioramento documentato delle condizioni di salute e sicurezza dei lavoratori rispetto allo status quo; dall’altro, incoraggiare le micro e piccole imprese, soprattutto nel settore agricolo, ad adottare nuove tecnologie e soluzioni innovative per ridurre le emissioni inquinanti, migliorare la sostenibilità e abbattere i rischi connessi al lavoro.

Destinatari dei finanziamenti

Il bando si rivolge principalmente alle imprese, comprese quelle individuali, iscritte alla Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura (CCIAA), nonché agli enti del terzo settore. Le imprese possono accedere a finanziamenti per diversi assi di intervento, che coprono una vasta gamma di progetti volti alla sicurezza sul lavoro e alla riduzione dei rischi connessi.

Tipologie di progetti ammessi

I progetti ammissibili coprono diverse aree di intervento, dalle soluzioni per la riduzione dei rischi tecnopatici all’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale, dalla riduzione dei rischi infortunistici alla bonifica da materiali contenenti amianto. Particolare attenzione è rivolta alle micro e piccole imprese, soprattutto nel settore agricolo, con progetti specifici mirati al miglioramento delle condizioni lavorative e alla sostenibilità ambientale.

bandoisiinail2023

Le risorse economiche messe a disposizione dall’INAIL sono ripartite per regione/provincia autonoma e per assi di finanziamento. I finanziamenti – fino a 130.000€ – sono erogati a fondo perduto, con una percentuale che varia a seconda dell’asse e del tipo di beneficiario fino a dun massimo del 65%. È previsto un importo minimo e massimo di finanziamento, con la possibilità di ricevere un sostegno economico significativo per implementare i progetti proposti.

Modalità di Presentazione della Domanda

La procedura di presentazione della domanda avviene esclusivamente online, attraverso il portale dell’INAIL, seguendo le indicazioni fornite negli avvisi regionali. Le imprese devono compilare la domanda e inviarla tramite la procedura telematica prevista, rispettando le date di apertura e chiusura della procedura: 15 aprile – 30 maggio 2024.

In conclusione, il Bando ISI 2023 rappresenta un’opportunità concreta per le imprese italiane di investire nella sicurezza e nella salute dei propri lavoratori, nonché di adottare soluzioni innovative per migliorare la sostenibilità e l’efficienza aziendale. Attraverso ai finanziamenti a fondo perduto e una procedura semplificata di presentazione della domanda, l’INAIL sostiene attivamente le imprese nel perseguimento di obiettivi cruciali per il benessere delle persone e per lo sviluppo sostenibile del Paese.

Se vuoi scoprire come accedere ai finanziamenti e presentare la domanda, contatta i dipartimenti Neway Cert o Neway Sicurezza

Altro dal Blog

Ti potrebbe interessare anche

ai-act

Il dato è tratto #3 – AI ACT: passo avanti o passo in ritardo?

Il 2024 segna una pietra miliare nella storia della regolamentazione tecnologica con l’approvazione definitiva dell’AI Act da parte del Consiglio dell’Unione Europea. Questa nuova legislazione, la prima del suo genere a livello mondiale, ha l’obiettivo di stabilire uno standard globale per la regolamentazione dell’intelligenza artificiale (IA), un settore in cui l’UE è rimasta indietro rispetto a Stati Uniti e Cina. Tuttavia, l’implementazione di questa normativa dovrà affrontare sfide significative, tra cui il recepimento nei vari Stati Membri, che potrebbe ritardarne l’efficacia in un contesto tecnologico in continua evoluzione.
carbon-footprint

Carbon FootPrint

Negli ultimi anni, la consapevolezza riguardo all’impatto ambientale delle attività umane è aumentata notevolmente. Le aziende, in particolare, sono chiamate a giocare un ruolo cruciale nella riduzione delle emissioni di gas serra, poiché le loro operazioni possono avere significativi effetti sul cambiamento climatico.

Il dato è tratto #2 – Tecnologia, etica e nuove sfide

Gli algoritmi predittivi stanno cambiando il gioco del pricing, trasformandolo da un’arte a una scienza. Scopri come questi potenti strumenti possono aiutarti a massimizzare i profitti e a ottenere un vantaggio nel mercato globale sempre più competitivo.
bandoisi2023

Bando Isi INAIL 2023

Il bando Isi 2023 dell’INAIL offre finanziamenti a fondo perduto fino al 65% per incentivare le imprese a investire in soluzioni che riducano i rischi sul lavoro e promuovano la sostenibilità ambientale.

Sustainable Economy Forum

L’11 aprile 2024 si è tenuto a San Patrignano la V edizione del Sustainable Economy Forum, che ha visto oltre 700 partecipanti.

Reggio, Parma e Piacenza: arriva il contributo per le certificazioni ESG Ambientali

Il 28 aprile 2024 il “click day” per accedere ai finanziamenti a fondo perduto per le certificazioni ambientali.

Cosa possiamo fare per la tua azienda?

Compila il form e ti richiameremo: ogni nostro lavoro parte da un momento di confronto.

Interessato a: